CRANIOSACRALE

 

"Se osiamo avventurarci lungo il ponte che dalla testa porta al corpo,

potremo trovare la nostra anima nell’oscurità

 e potremo trovare le domande che la sollecitano,

aprendo ogni cellula mentre la portiamo alla coscienza"

                        ( Marion Woodman)

 

Il trattamento cranio sacrale (C.S) è un metodo manuale dolce che permette un riequilibrio della persona a livello fisiologico, emozionale e mentale, oltre che uno spazio di rilassamento e benessere. Il sistema “craniosacrale” produce un suo ritmo, il primo ritmo che si forma nell’embrione e l’ultimo a lasciare il corpo. Attraverso l’ascolto del ritmo craniosacrale si invita ad un profondo rilassamento del sistema nervoso in tutto il corpo, si sciolgono tensioni da stress, dolori, vecchi traumi fisici o emozionali.

 

Origini e filosofia

 

La scoperta del sistema C.S. risale agli inizi del 1900 grazie al lavoro del Dottor William Sutherland, osteopata americano. Sutherland fu affascinato dalla struttura delle ossa del cranio, convinto che la struttura permettesse un movimento che non si esauriva con le necessità della nascita e lo sviluppo nell'infanzia. Iniziò quindi una serie di esperimenti su di sé, usando un elemento di sua invenzione, con cui poteva variare e controllare la pressione sulle varie parti del cranio. Questo lo portò alla conclusione che esistesse un movimento cranico anche nell'adulto. Sviluppò poi approcci manuali per l'individuazione di anomalie nel movimento del cranio e per il loro riequilibrio. Purtroppo mancavano al tempo strumenti scientifici in grado di comprovare la veridicità del suo lavoro e dei prodigiosi risultati che riusciva ad ottenere.

 

Fu nel 1975 che collaborando con un team di ricerca all'Università del Michigan, dimostrò le basi del movimento osseo del cranio, grazie allo studio su crani freschi anziché quelli chimicamente preservati o a secco normalmente usati per lo studio del cranio, e grazie a strumenti scientifici sofisticati. Si poté quindi dimostrare che le suture della testa non sono strutture ossificate immobili, bensì vive, con vasi sanguigni, fibre nervose, recettori di stiramento e fibre collagene. Il team fu inoltre in grado di misurare ampiezza e frequenza del movimento.

 

Tecnicamente...

 

L'operatore tramite un tocco non intrusivo ascolta in diverse parti del corpo del ricevente il Meccanismo Respiratorio Primario. Si tratta di un ascolto profondo che ne permette la sua espressione e l'emergere delle potenzialità attraverso un profondo, silenzioso invito alle sue capacità di autoregolazione, di riequilibrio e completezza. Con movimenti lenti, a volte impercettibili, il corpo viene accompagnato verso uno stato di tranquillità profonda, molto simile al momento in cui si sta per prendere sonno, quando pensieri e tensioni vengono lasciate andare.

 

In definitiva una seduta C.S. può essere descritta come uno spazio di meditazione, in cui ricevente e facilitatore entrano in uno stato di consapevolezza e di presenza rispetto a ciò che il corpo esprime a un livello molto profondo.

 

Effetti e benefici

 

Agendo sulle risorse profonde della persona, il Craniosacrale permette un potenziamento generale delle condizioni di salute, permettendo un riequilibrio generale del sistema muscolo-scheletrico, endocrino e del sistema nervoso, con la conseguente attenuazione e/o risoluzione di una notevole gamma di sintomi:

 

  • mal di testa ed emicranie
  • traumi di varia natura
  • dolori muscolari e articolari
  • mal di schiena
  • reumatismi
  • artriti
  • asma
  • sciatalgia
  • coliche
  • difficoltà di apprendimento
  • stress
  • stanchezza e fatica cronica
  • dolori mestruali
  • disordini nervosi
  • ansia e depressione
  • problemi emotivi

Orario Segreteria: da Lunedì a Venerdì h. 9:00 - 19:00

Questo sito è di proprietà dell'Associazione Culturale di Promozione Sociale Osservatorio di Vega

sede legale via dal Lino 12/2b 40134 Bologna - Codice Fiscale 03163541208

 E' possibile riutilizzare parte dei testi in esso contenuti SOLO citando esplicitamente la fonte, pena la perseguibilità del trasgressore

Privacy & Cookies Policy