Corsi di BIOMASSAGGIO ENERGETICO

 

"L' Uomo passa la prima metà della sua vita a rovinarsi la salute

e la seconda metà alla ricerca di guarire"

                        (Leonardo Da Vinci)

 

Origini e filosofia

L’uso della mano come strumento terapeutico ha origini antichissime, quanto l’uomo. Essendo l’organo che permette all’uomo di trasformare il mondo che lo circonda, la mano è, intuitivamente, il mezzo terapeutico più naturale a disposizione per lenire le sofferenze del corpo. È istintivo, infatti, toccare la parte sofferente e compiere azioni come pressioni, sfregamenti o movimenti più o meno intensi al fine di procurarsi sollievo. Per queste ragioni è facile comprendere come l’uomo abbia voluto organizzare questa risorsa naturale in un “codice” di manovre manuali dando vita a ciò che viene definito massaggio.

 

Il Biomassaggio Energetico è stato elaborato a partire dall’analisi bioenergetica di Alexander Lowen, allievo di Wilhelm Reich, il padre storico delle terapie centrate sul corpo. Entrambi medici del ‘900.

 

Wilhelm Reich, contemporaneo di Freud e affascinato dalle rivoluzionarie scoperte della psicoanalisi, prese in considerazione le correlazioni esistenti tra la struttura psichica del carattere e il corpo. Questi studi portarono Reich a sperimentare tecniche per rilassare muscoli cronicamente tesi mediante pressione diretta.

 

Scoprì come tutto ciò aiutava il paziente ad entrare in contatto con forti emozioni a lungo dimenticate.

Ma fu solo con Alexander Lowen, allievo di Reich, che si arrivò al concetto di Bioenergia.

 

 

Analisi Bioenergetica: i concetti fondamentali

L’analisi bioenergetica si fonda sul presupposto che il corpo e la mente siano funzionalmente identici: quel che accade nella mente, cioè, riflette quel che accade nel corpo, e viceversa.

 

In altre parole: ognuno di noi, nel corso della vita, imprime nel proprio corpo, oltre che nella propria mente, le emozioni e i pensieri che lo attraversano in risposta agli stimoli del mondo esterno. Gli stimoli lievi lasciano segni passeggeri, ma gli eventi traumatici lasciano tracce che non si cancellano facilmente. Come sappiamo, la mente può allontanarne il ricordo, rimuovendolo, seppellendolo nell’inconscio. Il corpo, invece, non dimentica.

 

Le tensioni croniche che si somatizzano con gli anni, danno luogo, quando il bambino diventa adulto, alla cosiddetta corazza muscolare, una specie di armatura che è nel contempo fisica ed emotiva. Un’armatura che blocca l’energia.

 

Dove c’è tensione, infatti, non scorre energia, e dove non scorre energia noi non percepiamo né il nostro corpo né i sentimenti che lo animano. Come se non bastasse, a queste contrazioni croniche sovrapponiamo ogni giorno una serie di piccole e grandi contrazioni temporanee, generate da svariati tipi di stress: dai più gravi, come i lutti, ai più lievi, come una lite con un collega.

 

L’energia imprigionata nelle tensioni del nostro corpo produce due effetti collaterali: il primo è che genera stress, anzi è già essa stessa stress (questo termine inglese significa infatti tensione). Il secondo è che ognuna di queste tensioni è un "buco" nella nostra capacità di sentire il nostro corpo, quindi di percepire noi stessi. Nella contrazione, infatti, rimane racchiusa l’energia dell’emozione "pericolosa" che ci siamo negati; di conseguenza, non solo non siamo più in grado di agirla (piangendo, urlando, ridendo, pestando i piedi), ma non siamo neppure più capaci di sentirla: non sappiamo se siamo tristi o arrabbiati, bisognosi di affetto o umiliati.

 

In sintesi, la bionenergia è una tecnica terapeutica che si propone di aiutare l’individuo a tornare ad essere con il proprio corpo e a goderne con quanta pienezza possibile.

 

Tecnicamente ...

 

Il Biomassaggio Energetico stimola, attraverso il contatto delle mani, il ripristino della consapevolezza corporea, migliora il radicamento e porta a una maggiore stabilità emotiva.

 

Da un punto di vista fisico favorisce una respirazione ampia e libera, migliora la  circolazione sanguigna e linfatica, scioglie i depositi adiposi, facilita la digestione e la funzione peristaltica dell'intestino, tonifica il sistema nervoso e rende più elastici il sistemi muscolare e articolare.

 

Il Biomassaggio Energetico da noi praticato rappresenta una sintesi di diverse tecniche di manipolazione, occidentali e orientali, che lo rendono assolutamente originale, oltre a dare a ognuno la capacità di riappropriarsi del proprio mondo sensoriale ed emozionale. Appartengono alla scuola orientali le tecniche di massaggio: Grande Circolo Celeste, Massaggio Shiatsu dello Zen shiatsu e Piccolo Circolo dell’Energia Celeste. Sono di scuola occidentale le tecniche di massaggio: Massaggio riflessogeno plantare, Massaggio neuromuscolare, massaggio connettivale, Tecniche di linfodrenaggio, tecniche sensoriali del massaggio californiano

 

Effetti e benefici

 

Il Biomassaggio Energetico ha soprattutto la funzione di individuare le parti del corpo tese o bloccate e i punti carenti di energia per ristabilire un equilibrio energetico generale dell’organismo.

 

Questo tipo di massaggio scioglie le tensioni muscolari croniche e favorisce la libera espressione delle emozioni. Permette di superare lo stress e di affrontare in modo costruttivo disagi di ogni tipo.

 

Il trattamento consiste in tecniche dolci, profonde ed efficaci, utili per conoscere se stessi, riscoprire la propria energia vitale, raggiungere e mantenere un buon equilibrio globale e un ottimale livello di salute.

Istruttori Biomassaggio Energetico O*Vega    

 

Orario Segreteria: da Lunedì a Venerdì h. 9:00 - 19:00

Questo sito è di proprietà dell'Associazione Culturale di Promozione Sociale Osservatorio di Vega

sede legale via dal Lino 12/2b 40134 Bologna - Codice Fiscale 03163541208

 E' possibile riutilizzare parte dei testi in esso contenuti SOLO citando esplicitamente la fonte, pena la perseguibilità del trasgressore

Privacy & Cookies Policy