AYURVEDA

 

"Nutrire il nostro corpo. Nutrire la nostra anima.

                                                               Nutrire la nostra mente.  Nutrire il nostro spirito.

                                                            Questo è tutto ciò che nella vita siamo tenuti a fare”

                                                                                                              (Osservatorio diVega)

 

Origini e filosofia

 

Qualsiasi descrizione accademica del massaggio ajurvedico non sarebbe sufficiente a restituire il fascino , lo spessore e l’efficacia di questa pratica antichissima, espressione della più ampia filosofia indiana nota come Ajurveda.

 

Il termine Ayurveda viene comunemente tradotto come  "Conoscenze per la vita longeva". La concezione ayurvedica della salute, nata in India circa 3000 anni fa, si basa su una visione “olistica” dell’uomo, che considera il corpo inscindibile dalla mente e dalle cosiddette "energie sottili".

L’Ayurveda raggruppa in realtà un nutrito corpo di antiche conoscenze indiane legate al benessere olistico e alle pratiche per il ri-equilibrio psico-fisico, includendo l’alimentazione non meno che le abitudini di vita dalla sfera materiale a quella spirituale. All’interno di questo quadro,  il massaggio - appunto, massaggio ayurvedico - figura come fattore fondamentale di ri-equilibrio e di “profilassi energetica”, sia a livello preventivo che curativo.

 

Il massaggio Ayurvedico  comprende dunque un corpo composito di conoscenze e di tecniche che vanno dalla manipolazione sul corpo al  sapiente uso degli olii e delle essenze.

 

Il massaggio ayurvedico ha, dunque , origini antichissime: basti pensare che le sue regole si trovano nei antichi testi indiani della Sushruta e della Charaka Samhita, due colonne portanti nell’ambito della remota tradizione letteraria indiana!

 

Tecnicamente...

 

Il Massaggio Ayurvedico, che si avvale di un utilizzo attento di olii ed essenze  riscaldati a seconda della morfologia del ricevente, si presenta come fluido e profondo, sensuale e rituale al contempo.

 

Dopo una specifica pulizia superficiale, vengono effettuate specifiche manovre per muovere i liquidi, donare tonicità ai muscoli, rivitalizzare la cute del viso e del collo. I movimenti dolci dissolvono le tensioni sottili sotto la pelle, i punti di pressione lavorano su tessuti più profondi o per riflesso sugli organi associati. Si utilizza olio tiepido arricchito con olii essenziali specifici per la pelle; l'olio caldo rilassa i muscoli al di sotto della cute e "nutre" la pelle. L’utilizzo degli unguenti non è dovuto soltanto alle loro piacevoli qualità avvolgenti ed emollienti: l'olio è una delle poche sostanze che penetrano attraverso gli strati più esterni della cute, facilitando la proprio-cezione (percezione di sé) della persona trattata durante la seduta di massaggio  e anche successivamente.

 

Interessante particolarità del massaggio ayurvedico, è quella di essere strutturato in modo tale da potersi effettuare (e dunque ricevere) anche a quattro mani!

 

 

Effetti e benefici

 

Gli effetti benefici del Massaggio Ayurvedico sono molti, e tutti di notevole importanza: per comodità esplicativa, li sintetizziamo qui come segue.

 

Sfera fisica e psico-somatica:

 

  • Effetti tonificanti sui muscoli

  • Riequilibrio dei disturbi ormonali e dell’asse psico-neuro-immuno-endocrinologica

  • Azioni positive su insonnia, emicrania, stanchezza

  • Potenziamento delle barriere immunitarie e delle difese naturali

  • Sollievo dal mal di schiena ed effetti benefici sulla circolazione per le donne in gravidanza

  • Concreta azione sul sistema nervoso, per tutti i disturbi legati a tensione, ansia e nervosismo, e dunque effetti positivi sullo stato psicologico della persona

  • Con  gli opportuni accorgimenti del caso, il massaggio ayurvedico può risultare utile in situazione di: slogatura, contrattura, distorsione, tendinite, stiramento muscolare, edema degli arti o crampi

 

 Sfera energetica e mentale:

 

  • Riequilibrio dei disturbi ormonali e dell’asse psico-neuro-immuno-endocrinologica

  • Concreta azione sul sistema nervoso, per tutti i disturbi legati a tensione, ansia e nervosismo, e conseguenze positive sullo stato psicologico della persona. E’ noto l’effetto rasserenante nei bambini.

  • Il riequilibrio dei disequilibri ormonali, unitamente al lavoro sul sistema nervoso, producono un’azione  positiva “a cascata” sulla gestione di: insonnia, emicrania, stanchezza. Per contro, aumenta la capacità di concentrazione e la memoria.

  • Riequilibrio delle energie sottili (rispetto ai 3 dosha della concezione ajurvedica)  e  dunque predisposizione all’auto-guarigione

  • Dona una sensazione di leggerezza e rinnovata energia

  • Risveglia la percezione del proprio corpo, la sicurezza interiore e la forza di volontà

  • Ringiovanisce e preserva il vigore

 

In sintesi, allora… Il massaggio ayurvedico riattiva le funzioni vitali, scioglie i blocchi energetici e ripristina un rapporto più armonioso tra corpo e anima: un modo estremamente efficace,  ma anche molto piacevole, di prendersi cura di sé!

 

L'operatrice ajurvedica Francesca Bartolin

Orario Segreteria: da Lunedì a Venerdì h. 9:00 - 19:00

Questo sito è di proprietà dell'Associazione Culturale di Promozione Sociale Osservatorio di Vega

sede legale via dal Lino 12/2b 40134 Bologna - Codice Fiscale 03163541208

 E' possibile riutilizzare parte dei testi in esso contenuti SOLO citando esplicitamente la fonte, pena la perseguibilità del trasgressore

Privacy & Cookies Policy